domenica 16 dicembre 2012

Primi passi con la piattaforma Blogger

Ed ecco il secondo post di questo nuovo blog. Ho già cominciato ad effettuare alcune piccole personalizzazioni e devo ammettere che la piattaforma "Blogger" si è evoluta in maniera molto significativa rispetto ai primi tempi.

Ad esempio l'integrazione con gli altri prodotti Google, in particolare Google+ e l'editor online sono due caratteristiche interessanti.

A proposito dell'editor online: anche se lo trovo molto semplice, allo stesso tempo è comunque completo, proprio quello che serve per la gestione dei singoli post di un blog.

Modificare lo stile grafico e l'impaginazione è una operazione piuttosto semplice e flessibile ed i template di default sono un buon punto di partenza.

Nel frattempo ho anche letto le linee guida di Blogger per scoprire quali sono i limiti tecnici della piattaforma.

Ho quindi scoperto che non si possono creare più di 100 blog per account (beh, vorrei anche vedere come una persona può gestire così tanti blog, già una decina potrebbe essere un lavoro a tempo pieno!). Però ogni blog può avere un numero illimitato di inserimenti la cui di dimensione non può far superare il limite di 1MB stabilito per ogni singola pagina. Anche il numero di commenti non ha dei limiti, a differenza invece dei tag/labels che possono essere al massimo 2000 per blog ed al massimo 20 per ogni post.

Altre limitazioni sono nel numero di caratteri che si possono scrivere nella intestazione, nella descrizione del profilo e nei campi "interessi" e "preferiti", rispettivamente: 500 e 1200 caratteri per i primi due campi, 2000 per gli ultimi due.

Dopo aver esplorato alcune delle pagine per la configurazione del blog, testato alcune delle funzionalità e letto quali sono i limiti di utilizzo della piattaforma devo ammettere che Blogger è sicuramente uno strumento ottimo per creare un blog gratis e funzionale.