giovedì 20 dicembre 2012

Siti web in HTML o basati su CMS?

In questo post voglio portare l'attenzione su un argomento che ormai è considerato sempre di meno ma ritengo meriti ancora un po' di attenzione: l'uso di CMS o la creazione di siti web statici.

È meglio realizzare un sito web programmando manualmente ogni singola pagina usando il linguaggio HTML oppure conviene adottare uno dei numerosi CMS che permettono di gestire il sito e comporre le pagine in maniera molto facile ed agevole? Quali sono i vantaggi e gli svantaggi di queste due metodologie?

Ma soprattutto: vale ancora la pena porsi questa domanda alla fine del 2012?

Ovviamente non mi sto riferendo alla fine del mondo, se ci credessi non starei qui a scrivere nel blog, bensì voglio sottolineare come i CMS esistano da molto tempo e la loro diffusione è pressoché globale. Al contrario i siti web creati a mano con il linguaggio HTML sono sempre meno, segno evidente di una scelta ben precisa.

La mia risposta è in linea con il trend che si osserva già da un po' di tempo: usare un CMS conviene per una quantità innumerevole di aspetti.

Creare un sito web statico è però ancora utile in alcuni casi particolari, dove esigenze di velocità e leggerezza sono preferibili alla flessibilità ed alla comodità della gestione. Ad esempio siti web con pochissime pagine o semplici landing page possono ancore meritare una analisi su quale sia la scelta più adeguata.

Creare un sito web dinamico o un sito web statico è una domanda ancora attuale anche se le occasioni per porla sono sempre meno.

Ormai resta solo un po' di nostalgia dei primi anni di internet quando invece la tecnologia e gli strumenti erano ben diversi e questo dubbio non c'era affatto.