martedì 15 gennaio 2013

Drupal: gestire un sito in più lingue

Gestire un sito web in più lingue è una caratteristica richiesta in molti siti web. Si tratta però di una funzionalità non molto semplice da sviluppare perché esistono molte tipologie di testi e stringhe che si possono tradurre in un sito. Si possono infatti tradurre l'interfaccia di amministrazione, le stringhe "statiche", i contenuti dinamici come news e pagine e gli altri testi che compongono aree del sito come blocchetti informativi, banner eccetera.

Ogni content management system ha la propria filosofia ed i propri metodi per organizzare le traduzioni ed il CMS Drupal si sta evolvendo per offrire un'esperienza d'uso ancora più facile.

Anche se il sistema di traduzioni di Drupal è molto articolato, realizzare un sito web multilingua con Drupal potrebbe comportare qualche sorpresa e la configurazione non è delle più semplici.

Il sistema di traduzioni offerto da Drupal è quindi in fase di forte sviluppo ed il prossimo traguardo è la versione Drupal 8 dove convergeranno le tecniche che sono state maggiormente apprezzate dalla community.

Mentre fino a Drupal 7 la filosofia di base era quella di creare un'entità distinta per ogni pagina ed associarla ad una lingua, in Drupal 8 ogni entità potrà essere tradotta in più lingue. In parte si tratta di una filosofia già vista con altri CMS, ma il meccanismo è piuttosto originale e sfrutta le potenzialità di Drupal per creare una interfaccia di gestione delle lingue decisamente moderna e flessibile.

Lo scopo è quello di garantire la localizzazione e l'internazionalizzazione di un sito senza dover tralasciare aspetti come il SEO, la composizione dei layout ed la traduzione di stringhe non strettamente legate ai contenuti delle pagine come blocchi, viste o pannelli.