mercoledì 31 luglio 2013

Gmail: pubblicità Google come email

La nuova interfaccia di Gmail a "schede" sta causando diversi problemi a molti utenti, soprattutto quelli di una certa età che faticano a comprendere i cambiamenti grafici e funzionali.

Non sono un utilizzatore di Gmail, ma la nuova UI mi ha lasciato perplesso. Che sia più o meno usabile non sta a me giudicarlo, però questa gestione a schede la trovo poco flessibile ed il fatto che è Google a stabilire le tipologie di schede proprio non mi piace.

Detto questo vorrei portare l'attenzione ad un dettaglio che a molti sarà balzato all'occhio: nella scheda "Promozioni" sono presenti delle pubblicità camuffate da finti messaggi email.

Esempio pubblicità camuffata da email su Gmail
Ogni messaggio pubblicitario è evidenziato dalla scritta "Annuncio" ed ha il classico sfondo sfondo giallino, quindi si distingue in qualche modo, però porta via spazio inutilmente e crea ulteriore confusione.

Preferisco di gran lunga la modalità senza le schede, magari con l'opzione di visualizzazione "compatta" che permette di gestire con più chiarezza le email.

E voi cosa ne pensate di questa novità di Gmail?

Joomla: creare area download riservata


Hai scaricato ed installato Joomla gratis e adesso vuoi configurare un'area riservata, protetta con password, per permettere il download di file solamente agli utenti registrati e non sai come fare? Fortunatamente esistono delle extensions che ti permettono di gestire facilmente una sezione per i download e la configurazione dei permessi di accesso di Joomla ci viene in aiuto.

Che cos'è Joomla?

Joomla è uno dei tre CMS Open Source più usati a livello globale. Secondo le più recenti statistiche circa il 10% dei siti web che usano un CMS si basano proprio su questa piattaforma.

Adozione dei CMS: estate 2013


Al momento la versione di Joomla più usata sembra essere la 2.5 e spesso questo CMS viene adottato per creare dei siti web dinamici grazie anche ai numerosi template grafici ed alle estensioni disponibili sia gratuitamente che a pagamento.

Quale estensione usare per gestire un'area download con Joomla?

Esistono numerose estensioni che permettono di implementare delle sezioni del sito per la creazione di aree download protette da password ed accessibili solo agli utenti registrati.

In base alle specifiche esigenze si possono scegliere diverse soluzioni. Ad esempio si può attivare l'estensione Remository che permette di gestire una sezione download ricca di funzionalità e piuttosto semplice da gestire.

Remository è una delle estensioni (ovvero plugin) di Joomla tra le più usate anche perché si tratta di uno dei primi progetti free che esiste ancora da quando Joomla si chiamava Mambo.

Configurando in maniera opportuna i permessi di accesso è quindi possibile limitare la visualizzazione ed il download dei file in base alle proprie esigenze.

Per ogni cartella/contenitore di file si può specificare tutta una serie di regole per stabilire quali utenti potranno effettuare gli upload ed i download.

Se si vuole gestire l'area download nascondendola completamente ai visitatori non autenticati bisogna ricordarsi di impostare i permessi di accesso della voce "Remository" che si trova nel menu:

Confiurazione menu Joomla per area download riservata agli utenti registrati

Così facendo gli utenti che cercheranno di accedere alla sezione download saranno obbligati ad effettuare il login:

Login per area riservata Joomla 2.5

Infine una piccola nota legata al SEO: questo plugin, come molti altri, non tiene conto delle esigenze per l'ottimizzazione avanzata dei siti web per i motori di ricerca quindi consiglio di effettuare gli opportuni test ed accertamenti prima di installarlo in un sito da posizionare su Google. Ad esempio potrebbe essere necessario qualche piccolo ritocco nell'output delle pagine create da Remository ed eventuali accorgimenti nel file robots.txt.

martedì 30 luglio 2013

Menu responsive per siti web responsive

I siti web responsive sono la soluzione ideale per i siti web che devono essere fruibili dai normali PC e Notebook ed anche tramite i dispositivi mobile: praticamente iPhone, iPad e terminali Android.

Per ottenere un risultato funzionale in tutte le tipologie più diffuse di smartphone, tablet e PC, è necessario che anche il menu sia in grado di adattarsi in base alle caratteristiche dell'hardware.

I punti da tenere in considerazione sono principalmente due:
  • L'area visibile nel monitor.
  • Il metodo di interazione (touchscreen oppure mouse).
Se l'area del monitor è piccola e l'interazione avviene attraverso il tocco, allora conviene modificare l'interfaccia utente (detta anche UI, User Interface) ottimizzando gli spazi utilizzati e facilitandone l'uso.

Ecco un esempio di come ho implementato un menu di tipo responsive nel sito www.realizzazione-siti-vicenza.com:

Esempio menu sito web: versione desktop/notebook PC

Mentre quando il sito viene visualizzato in uno schermo di dimensioni più ridotte il menu di navigazione principale (quello in alto a destra) viene sostituito con un menu di selezione.

Esempio menu sito web: versione smartphone


Questo tipo di menu è molto interessante perché espone le opzioni del selettore usando gli elementi nativi della UI del sistema operativo. Ciò facilita l'uso del menu in quanto non obbliga l'utente ad usare un sistema sconosciuto ma lo mette a proprio agio proponendo una interfaccia a lui già nota.

Per ottenere questo risultato solitamente si utilizzano semplici JavaScript che elaborano il menu della pagina e creano un nuovo elemento con la versione mobile. Quindi utilizzando le media query il browser visualizzerà la versione del menu più appropriata in base alle condizioni stabilite nel foglio di stile.

Per creare un sito web responsive si deve agire sul codice HTML/CSS/JS, quindi non si dipende da una particolare piattaforma ma si può creare il sito web in qualunque modo, ad esempio usando dei CMS come WordPress o Drupal: basta che il tema sia responsive.

Ad esempio, nel caso di Drupal, il menu responsive può essere implementato usando semplici JavaScript come Tinynav direttamente nel tema per Drupal, oppure tramite moduli come "Responsive Menus" che si occupano della gestione del menu responsive senza intervenire direttamente nel codice sorgente del tema, anche se comunque è sempre necessario un po' di fine-tuning ottimizzando il codice CSS per integrare graficamente il menu nel resto del sito.

sabato 13 luglio 2013

Aggiornamento interfaccia app blogger per android

Già in passato ho scritto una mini recensione dell'app Blogger per Android ed il risultato non è stato proprio soddisfacente. Recentemente Google ha rilasciato un nuovo aggiornamento che ha migliorato decisamente la situazione.

L'Interfaccia di gestione ora è molto più ordinata e l'editor, anche se semplificato rispetto alla corrispettiva applicazione web, funziona piuttosto bene.

Anche la sincronizzazione mi sembra più reattiva ed in generale l'applicazione è veloce e molto intuitiva.

Ho però trovato un comportamento anomalo: per fare un po' di test ho iniziato a scrivere questo articolo utilizzando l'app e poi l'ho terminato utilizzando l'interfaccia web. Guardando il codice sorgente ho scoperto che l'app inserisce i paragrafi di testo all'interno di elementi <div> con classe "rtl", mentre l'editor online non mette alcun tag e separa i paragrafi attraverso il tag <br> o andando più volte a capo. Non capisco come mai c'è questa differenza.

In generale l'editor di Blogger non mi convince tantissimo per come genera il codice HTML, ma visto lo scopo di questa piattaforma direi che non è un problema rilevante. Quindi l'app Blogger per Android si merita un +1... con riserva :-)